CELEBRAZIONI DEL 100° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE
DEL ROTARY INTERNATIONAL

Chicago 23 Febbraio 1905                                               Novara 23 febbraio 2005

Con spirito di collaborazione ed in perfetta sintonia Rotary Club Novara e Rotary Club Val Ticino di Novara hanno avviato le celebrazioni per il 100° anniversario di fondazione del Rotary International. Anche a Novara, come in tutto il mondo, mercoledì 23 febbraio 2005, si sono svolte importanti manifestazioni per festeggiare la significativa ricorrenza. Diversi i momenti che hanno scandito le celebrazioni volte a onorare un secolo di crescita e di espansione dell’organizzazione mondiale che riunisce circa un milione e duecentomila persone.

Proseguendo sulla strada della solidarietà e del servizio, che anche a livello locale ha lasciato tracce profonde nell’impegno per il territorio, il Rotary Club Novara guidato dal presidente Ugo Lorenzi e il Rotary Club Val Ticino di Novara con in testa il suo presidente, Roberto Drago, hanno unito le forze programmando una serie di manifestazioni che, accompagnate da un perfetto spirito rotariano, hanno coinvolto nell’organizzazione anche i club giovanili: Rotaract Club Novara, Rotaract Club Val Ticino di Novara e Interact Novara Val Ticino Novara. Un altro tassello, quindi, della significativa presenza dei Rotary cittadini e del loro impegno a favore della comunità.

INAUGURAZIONE DELLA TARGA COMMEMORATIVA

Nella mattinata di mercoledì 23 febbraio le celebrazioni si sono aperte con l’inaugurazione della targa commemorativa del Rotary International presso i giardini di Via Solferino. Alla presenza del Sindaco, Massimo Giordano, e degli Assessori, i due Presidenti rotariani, insieme a numerosi soci, hanno scoperto la targa che rimarrà a imperitura memoria per suggellare il Centenario.

Siamo tra i primi – ha sottolineato il presidente Drago – inaugurare un monumento che celebri i 100 anni del Rotary. E di questo siamo fieri.

“Uniti nel servire” è il motto scolpito sulla targa. E, come ha aggiunto il presidente Ugo Lorenzi, fa onore all’impegno di una organizzazione che di questo motto ha fatto la propria strategia di azione

 

Don Gianni Colombo, Provicario Generale della Diocesi di Novara, in rappresentanza del Vescovo, ha benedetto la targa esprimendo l’augurio che lo spirito di servizio che caratterizza il Rotary sia sempre mantenuto vivo nel cuore. Ha poi ricordato come il cippo rappresenti un segno di buon seminato

 

IL RECUPERO DELLA GALLERIA GIANNONI

Nel segno del Rotary il recupero di un patrimonio novarese.
Con la mostra “Induno, Fattori, Nomellini, Viani: pittura di storia nella Galleria d’arte moderna di Novara” è stato inaugurato l’Arengo del Broletto restaurato ad opera del Comune di Novara. La mostra offre una selezione di opere della Galleria d’arte moderna Paolo e Adele Giannoni.

Insieme all’Amministrazione Comunale il Rotary Club Novara e Rotary Club Val Ticino di Novara sono i promotori dell’iniziativa in occasione del centenario del Rotary International.

Il contributo del Rotary Club Novara e Rotary Club Val Ticino di Novara è stato finalizzato al restauro di tutti i 38 quadri esposti e alla pubblicazione del catalogo che ne sottolinea il pregio e l’importanza storica nel panorama dell’arte figurativa italiana della seconda metà dell’Ottocento e dei primi decenni del secolo scorso.

Le altre manifestazioni del centenario sono riportate sul Bollettino “Celebrazioni del Centenario” del 23 febbraio 2005.