Service

Go to Top

Service Formare i formatori in Medicina dei disastri

Il Rotary Novara ha dato il suo sostegno a questo service ideato da Rotary Vercelli in virtù del forte legame culturale e territoriale tra Novara e Vercelli creato e cementato dalla nostra Università.

Il 29 Agosto venti studenti di Medicina da ogni parte del mondo hanno iniziato a frequentare a Novara il corso residenziale per diventare operatori preparati in questo difficile campo.
L’ impegno dei RC coinvolti nel service si concretizza in sostegno alla copertura dei costi di questo Specifico Corso di formazione.

Il 5 Settembre ha avuto luogo una presentazione dimostrativa del progetto e simulazioni insieme agli studenti e ai docenti, seguita da una conviviale del Rotary Club Vercelli dedicata ad illustrare il progetto.

È presentato il service con le relazioni del professor Francesco Della Corte e del dottor Luca Ragazzoni e sono stati incontrati i 19 studenti internazionali ammessi al corso che abbiamo finanziato. Una fantastica festa di popoli! Provenivano da Burkina Faso, Egitto, Germania, India, Kenya, Olanda, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Sudan, molti dei loro nelle loro mise tradizionali.

Per ulteriori informazioni: www.rotaryvercelli.it (del mese di settembre).

Go to Top

"Io dormo sulla schiena" - 11/2015 -

01“Io dormo sulla schiena” è un service che il Rotary Club Novara, nell’a.r. 2015/2016, ha condiviso con i Rotary Club Borgomanero-Arona e Pallanza-Stresa, con lo scopo di organizzare una campagna di educazione sanitaria relativa alla prevenzione della “morte in culla” (SIDS, Sudden Infant Death Syndrome), una rara patologia che interessa i lattanti sani di ogni etnia ed ogni classe sociale. Dormire sulla pancia produce un rischio di 1 caso di SIDS su 1.000, mentre dormire sulla schiena porta ad un rischio di 1 caso su 10.000. Numerose campagne di informazione per gli operatori sanitari e per la popolazione sono state organizzate, ma ancora oggi alcuni operatori nei Nidi consigliano la posizione sul fianco e molti parenti (le nonne) consigliano di far dormire sulla pancia i lattanti. I dati epidemiologici nazionali ed anche quelli della Regione Piemonte riportano nei rari casi di “morte in culla” la posizione prona del lattante.2016-06-06 09.23.31
L’obiettivo di aumentare l’informazione agli operatori sanitari, ma soprattutto ai genitori che la posizione di sicurezza per il sonno dei neonati e lattanti è sulla schiena, è stato conseguito attraverso la distribuzione gratuita ad ogni neonato nato negli ospedali di Novara, Borgomanero, Verbania e Domodossola, di un body che riporta la scritta “io dormo sulla schiena”. Sotto la scritta è stato riportato il logo del Rotary International e l’indicazione “Rotary Club Novara, Rotary Club Borgomanero-Arona, Rotary Club Pallanza-Stresa”.
Si stima che il nome del Rotary ed in particolare del Club di Novara, nei 12 mesi di durata del service (2.000 body consegnati alla Clinica Pediatrica di Novara) verranno a contatto con circa 60.000 persone (per ogni nascituro interessato al progetto mediamente 30 persone fra genitori, familiari, parenti ed amici).
Il service ha avuto ampia risonanza mediatica in tutta l’area del Piemonte Nord Est.

Go to Top

Ospedale “Mama Ashu” - Operazione Mato Grosso -2015/2016-

MINOLTA DIGITAL CAMERANel mese di luglio, nel corso di una delle prime conviviali dell’a.r. 2015/16 vengono ospitati come relatori due medici volontari dell’OMG e operanti da alcuni anni, presso l’ospedale Mama Ashu, nella provincia del Chacas in Perù. L’ospedale, una struttura privata inaugurata nel 1994, è stato costruito grazie alla generosità di molti che hanno collaborato lavorando o finanziando l’opera e al lavoro di operai locali. Tuttora questo ospedale è l’unico presidio sanitario gratuito della provincia andina del Chacas, una vallata tra le catene della Cordillera Blanca, abitata da circa 60.000 persone. In particolare, nella provincia, date le difficili condizioni di vita locali e la carente situazione igienica, ammalarsi è facile e per il campesino che a stento ha di che mangiare, trovare i soldi necessari per raggiungere le strutture pubbliche è praticamente impossibile.
Sono disponibili 60 posti letto, 3 ambulatori visita, pronto soccorso, radiologia, laboratorio, sala parto, sala operatoria, farmacia, studio dentistico.
I medici che lavorano presso la struttura sono volontari che prestano la loro opera in modo totalmente gratuito; gli infermieri e i tecnici sono persone del luogo formate, assunte e pagate con i fondi raccolti in Italia. L’Operazione Mato Grosso sostiene l’ospedale inviando containers con medicinali e materiale sanitario e finanziando le spese generali della struttura.
La gente andina ha acquistato fiducia in questa istituzione ed il numero di pazienti, provenienti anche da zone lontane, cresce di giorno in giorno. Sono molti i medici e gli infermieri italiani che si alternano a Chacas lavorando gratuitamente ed in condizioni difficili. Questo assicura un costante aiuto per potenziare e migliorare le attività dell’ospedale che si avvale anche di personale infermieristico locale. DSCN0260
Il Rotary Club Novara grazie anche ad attività di raccolta fondi organizzate in occasione del Natale e della Pasqua, ha permesso all’OMG e agli operatori di Mama Ashu di affrontare alcune spese straordinarie di manutenzione e rinnovamento dei macchinari del laboratorio di analisi, finanziando l’acquisto, in Italia, di n° 2 spettrofotometri tipo SLIM, successivamente inviati in Perù e da aprile 2016, in funzione presso l’ospedale.

 

 

Go to Top

"Parco dei Bambini" - 9/2014 -

“Parco dei Bambini”. Per la prima volta nella lunga storia del Club il presidente, Lorenzo Miazzo, concepisce un service originale, innovativo a favore della comunità novarese in cui non si devono “staccare assegni”, ma sudare fatica e sporcarsi le mani (e non solo).

Per questa ragione, sabatoParco 1 mattina,16 settembre 2014, si nutriva qualche timore sulla partecipazione e riuscita del service. Timore fugato qualche mezz’ora più tardi con l’arrivo di una cinquantina di soci, compreso un allegro manipolo di rotaractiani, che si sono presentati armati di tutto punto con badili, falci, pennelli, vernici ed altri accessori ed hanno ripulito viali, tagliato l’erba, segati rami cadenti, verniciato gazebi, panchine, fontanelle ed altro ancora nel più importante parco della città: il “Parco dei Bambini”, ormai lasciato in stato di abbandono.

Dopo ore di faticoso lavoro sporchi e stanchi Parco 2i rotariani potevano ammirare un parco che appariva come rinnovato: 120 panchine verniciate, viali puliti, rami tagliati, gazebi riportati al colore originale, parte dei giochi ripuliti e così via. Il service ha avuto ampia risonanza mediatica sui social network e sulla stampa, ed un particolare soddisfatto compiacimento da parte dell’Amministrazione Comunale che ha consuntivato un sostanzioso risparmio sui costi di manutenzione.

 

Go to Top

Sportiva...mente - 6/2014 -

3“Sportiva…Mente” è un progetto ideato dal Rotary Club Viverone Lago e giunto alla sua terza edizione. Scopo del progetto è affrontare il tema della disabilità fisica e psichica tra i giovani attraverso lo sport favorendo, attraverso la pratica sportiva, momenti di aggregazione e condivisione che possano aiutare ad abbattere i muri creati dalla “diversità”.  Le prime due edizioni, organizzate dal Rotary Club Viverone Lago e tenutesi a Santhià e a Vercelli, hanno riscosso un grande successo in termine di adesione e di attenzione da parte delle comunità coinvolte e degli organi di stampa.

L’edizione 2014, organizzata insieme dai Rotary Club Novara e Viverone Lago con la partecipazione di Rotaract Novara, Interact Novara-Valticino e Inner Wheel Santhià Crescentino, ha ottenuto il patrocinio della Lega Nazionale Professionisti Serie B – B Solidale, della Fondazione Novara Calcio e del Distretto Rotary 2031 e ha visto impegnate le scuole primarie delle provincie di Novara e Vercelli grazie al coinvolgimento del Ministero per l’Istruzione, gli Uffici Provinciali Scolastici per l’Educazione Motoria Fisica Sportiva. La manifestazione è resa possibile dalla partecipazione di CUS Piemonte Orientale e dal contributo di IGOR Gorgonzola.

Il progetto consiste in un percorso che nel corso dell’anno scolastico ha visto coinvolti i bambini delle scuole primarie in una serie di attività sportive svolte insieme da soggetti diversamente abili e soggetti normodotati.

20140529_135559

La giornata conclusiva si è tenuta il 29 maggio 2014 presso il centro sportivo “Novarello – Villaggio Azzurro” e ha visto la partecipazione di oltre 300 bambini delle province di Novara e di Vercelli impegnati in attività sportive (calcio e baskin). La giornata ha rappresentato un momento di forte aggregazione offrendo un’occasione di inclusione per i bambini affetti da disabilità e un’opportunità di crescita e acquisto di consapevolezza per i bambini normodotati

IMG_6893A corollario della manifestazione si è tenuto il 3 giugno 2014 presso le sale congressi di Novarello un convegno sul tema “sport e disabilità” che ha visto la presenza delle Associazioni ANGSA, ASHD e Special Olympics che sul territorio si occupano di disabilità e alle quali si è inteso offrire un’occasione di incontro e confronto anche con le realtà sportive.

scarica la locandina

Go to Top

Progetto Cameretta Mia - 3/2014 -

Nella tradizionale cena degli auguri sono stati raccolti fondi a favore dell’acquisto di tavolini per il reparto di pediatria infantile intitolato al nostro socio fondatore Piero Fornara. Progetto realizzato grazie all’Associazione Pianeta dei Clown Onlus http://www.pianetadeiclown.it

Contributo di 2100,00 Euro.

DSC00450

 

Go to Top

Progetto di collaborazione - 2012

Progetto “Adotta un giardino” di una scuola materna (Scuola Materna Barabbina) con il Rotary Val Ticino.

Go to Top

Restauro urbano - 2012

Restauro del Parco degli scoiattoli a Verbania con i club del Piemonte Nord Est del Distretto.

Go to Top

Restauro opere d'arte - 2012

Restauro della pala di s. Adalgiso di Pelagio Pelagi nella Basilica di S, Gaudenzio con i Club Services di Novara.

Go to Top

Solidarietà terremotati - 2010

Service in supporto alle comunità più colpite dal terremoto in Emilia (fornitura di 30 quintali di generi di prima necessità, donati dai Soci del R.C. Novara e distribuiti dai RTC del Nord-Ovest e dal socio Riccardo Delconte).

Go to Top

Campagna culturale - 2010

Progetto Arte nascosta (immagini e dipinti all’esterno di abitazioni ed edifici) che ha coinvolto le scuole del distretto, concluso con mostra al Broletto e Quadriportico Prefettura (Service Distrettuale coordinato da Presidente Commissione Beni Culturali, Giovanna Mastrotisi).

Go to Top

Progetto sostegno - 2008

Partecipazione al Progetto distrettuale Campus, con il Rotary Club Val Ticino, per consentire la possibilità di una vacanza a giovani disabili assistiti dall’ANFFAS di Novara.

Go to Top

Campagna di sensibilizzazione - 2006

6 ^ Giornata di prevenzione dei tumori della pelle.

Go to Top

Progetto di sostegno - 2006

Progetto «Il Calore della vita» sette incontri di intrattenimento con gli anziani ospiti delle Case di riposo della Città con proiezioni di film sul neorealismo italiano.

Go to Top

Campagna di sensibilizzazione - 2005

4 ^ Giornata di prevenzione dei tumori della pelle.

Go to Top

Service in Benin - 2004

Partecipazione al progetto per la lotta contro il «Morbo del Buruli» in Benin mediante donazione di camere iperbariche.

Go to Top

Restauro opere d'arte - 2004

Restauro quadri della Galleria Giannoni, con RC Val Ticino, in occasione del 100° anno di fondazione del R.I.

Go to Top

Borsa di studio - 2003

Ospitalità e sostegno finanziario ad una studentessa americana del Texas, Kourtney Wardlaw.

Go to Top

Campagna di prevenzione - 2003

3° giornata di prevenzione dei tumori cutanei.

Go to Top

Service in Mozambico - 2002

Contributo, con la Comunità di S. Egidio, alla campagna avviata in Mozambico per la lotta contro l’AIDS (7.000.000 di Lire).

Go to Top

Adozione a distanza - 2001

Adozione di 10 bambini orfani brasiliani.

Go to Top

Campagna sociale - 2001

Campagna di prevenzione per i tumori della pelle mediante viste preventive alla popolazione con la collaborazione della CRI.

Go to Top

Progetto di formazione - 2000

Progetto «Verso il futuro», ricerca condotta su 4000 studenti del IV e V anno delle Scuole Superiori novaresi, in collaborazione Facoltà di Economia dell’Università di Novara, per conoscere i bisogni formativi e le loro necessità di orientamento, e pubblicazione del relativo volume sui risultati.

Go to Top

Matching Grant in India - 1997

«Matching Grant» del RI con il club indiano di Bangalore per dotare di tutti gli arredi una scuola elementare della loro città

Go to Top

Collaborazione mostra - 1995

Collaborazione con R.C. Lussemburgo per l’allestimento di una mostra su “Il sogno italiano del Casato di Lussemburgo”.

Go to Top

Catalogazione opere d'arte -1995

Catalogazione della collezione del Conte Marco Antonio Caccia di Romentino, giacente presso i depositi del Museo Civico, che comprende 4227 reperti di teatro, per la creazione di un museo teatrale presso il Teatro Coccia.

Go to Top

Restauro opere d'arte - 1993

Restauro di una Pala della Cappella di S. Benedetto in Duomo organizzata dal Comitato dei Club novaresi.

Go to Top

Donazione materiali di cura - 1992/1993

Donazione di attrezzature odontoiatriche per la costruzione di un ambulatorio presso l’ospedale di Boko nel Benin (APIM): missione ed interventi odontoiatrici di un socio (P. Cesti).

Go to Top

Attivazione Telesoccorso - 1990

Telesoccorso: contributo deivante dalla vendita del volume “Novara 1945-1990” pubblicato a cura del Comitato dei Club novaresi il cui ricavato è stato donato alla Caritas diocesana per attivare il servizio di telesoccorso destinato alle persone anziane che vivono sole.

Go to Top

Orientamento - 1989

Conferenze di orientamento agli Studi Universitari presso il Liceo Carlo Alberto aperto ai maturandi dei Licei e degli Istituti Tecnici.

Go to Top

Progetto formativo - 1988

Organizzazione e svolgimento corsi di educazione sanitaria per prevenire la “morte improvvisa” aperti a tutta la popolazione, con la collaborazione di: Ospedale, CRI, Amministrazione Comunale.

Go to Top

Restauro opere d'arte - 1986

Patrocinio per il restauro di una “Fibbia Aurea Sforzesca” rinvenuta nel Castello di Novara ed eseguita dalle suore dell’Isola di San Giulio di Orta, da donare ai Musei Civici del Broletto (costo circa 8.000.000 di Lire)

Go to Top

Docenze - 1982/1983

Attività di docenza volontaria all’Università della terza età (Leoni, Armandola).

Go to Top

Corsi di formazione - 1982

Corsi di formazione professionale tenute dao oci presso presso i Licei, Istituti Tecnici, Magistali di 2 ore su due materie diverse (medicina, ingegneria, giurisprudenza, tributaria, ecc.)

Go to Top

Vendita libri - 1979

Vendita ad altri Club italiani del volume “Galleria Giannoni a prezzo scontato (11.000 £) con grande successo, per devolvere il ricavato in beneficenza.

Go to Top

Restauro opere d'arte - 1977

Restauro di due Dittici in avorio del V° Secolo per la “Mostra di Arte Sacra” a Novara

Go to Top

Campagna "Novara pulita" - 1976

Campagna “Novara pulita” in collaborazione con i Club Service ed il Comune di Novara (campagna pubblicitaria con manifesti, locandine, depliants).